Interviste ai docenti – Dott. Brian Freedman

Interviste ai docenti – Dott. Brian Freedman

“Quando un gruppo di cellule viene modificato da un campo metabolico nella sua funzione e struttura e continua a moltiplicarsi, ogni nuova cellula nata da questo gruppo ha già alcune caratteristiche o è pronto dall’inizio a cominciare a cambiare nuovamente? Ogni nuova cellula è totipotente o porta con sé la storia dei vecchi campi metabolici da cui proviene? Tutte le cellule continuano a moltiplicarsi mentre altre no, e questo dipende da un campo precedente, mentre le altre si moltiplicano?”

La risposta del Dottor Brian Freeman Phd: “Questa è una domanda profonda: ogni nuova cellula deve avere lo stesso materiale genetico come i suoi predecessori, ma deve anche avere qualcosa della storia biodinamica dei suoi antenati. Per esempio, una cellula appena nata all’interno di una zona di cellule appiattite (campo di contusione) deve avere una forma discoidale con un asse longitudinale del disco perpendicolare al vettore originale di contusione.
Qualsiasi evoluzione di una cellula dipende in parte dove si trova la cellula (la sua posizione). Ad esempio, le cellule in profondità nei campi conservano le forme essenziali dei loro vicini, così come si dividono, fintanto che non ci sono nuove forze osmotiche o di crescita. D’altra parte, cellule al confine tra, ad esempio, un campo di condensazione e un campo di accumulazione d’acqua (campo di suzione che diventa un “lago di acqua”) potrebbero essere compresse tra la pressione (osmotica e successivamente idrostatica) dell’acqua e la pressione di crescita dal campo di densazione che si va allargando. Queste cellule a livello di interfaccia, diventano un campo di ritensione (ad esempio il legamento spinale ventrale)”.

Advanced Osteopathy Institute s.r.l. – Sede Operativa: Via Cardinale Mezzofanti, 13 – Milano | Sede legale: Via Soperga, 50 – Milano – Privacy & cookie policy